Google+ Followers

lunedì 12 novembre 2012

Bonus e agevolazioni fiscali del 50% su ristrutturazione edilizia

Finalmente una bella notizia !!!

Nel Decreto "Misure urgenti per la crescita"  finalmente il Governo ha pensato anche un pò a noi (produttori e consumatori del reparto sicurezza) infatti  è  previsto un bonus fiscale del 50% sull'acquisto di porte blindate, casseforti, infissi ecc. ecc. .




Certo, Il decreto legge 83/2012 convertito in legge n°134 del 07/08/2012, estende il bonus fiscale alla ristrutturazione edilizia in generale ma
in questo blog vogliamo focalizzare la nostra attenzione alle agevolazioni relative a:


Interventi relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi. 
( definizione esatta riportata nella guida alle agevolazioni dell'Agenzia delle Entrate)

Per “atti illeciti” si intendono quelli penalmente illeciti (per esempio, furto, aggressione,
sequestro di persona e ogni altro reato la cui realizzazione comporti la lesione di diritti
giuridicamente protetti).


In questi casi, la detrazione è applicabile unicamente alle spese sostenute per realizzare
interventi sugli immobili. Non rientra nell’agevolazione, per esempio, il contratto stipulato
con un istituto di vigilanza.
A titolo esemplificativo, rientrano tra queste misure:

■ rafforzamento, sostituzione o installazione di cancellate o recinzioni murarie degli
edifici
■ apposizione di grate sulle finestre o loro sostituzione
■ porte blindate 
■ apposizione o sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini
■ installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti;
■ apposizione di saracinesche
■ tapparelle metalliche con bloccaggi
■ vetri antisfondamento
■ casseforti a muro
■ fotocamere anche collegate con centri di vigilanza privati
■ apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline

Il bonus fiscale del 50% è applicabile alle spese sostenute a partire dal 26 Giugno 2012
fino al 30 Giugno 2013.

Attenzione dal 1 Luglio 2013 il bonus fiscale scende al 35%, quindi non perdete tempo, 
avete a disposizione ben 8 mesi per approfittare del bonus più consistente, 
poi non dite che non ve lo avevo detto...

Il tetto di spesa ammissibile è di 98.000 e il bonus è suddiviso in 10 rate annuali da detrarre dall'importo Irpef.

Altra ottima cosa di questo decreto è lo snellimento delle procedure burocratiche per l'ottenimento del bonus infatti, non bisogna inviare nessuna denuncia di inizio lavori al Centro operativo delle agenzia delle Entrate di Pescara.
E' necessario che l'immobile per il quale si richiede  l'agevolazione sia indicato nella propria dichiarazione dei redditi e che naturalmente sia accatastato.
Rimane l'obbligo di comunicare l'inizio dei lavori all' Asl, salvo i casi in cui le condizioni di sicurezza del cantiere non prevedano l'obbligo di notifica (per esempio l'installazione di una porta blindata o di una cassaforte).

Il pagamento deve avvenire obbligatoriamente tramite bonifico bancario o postale.

La causale del versamento deve contenere oltre alla descrizione del bene o servizio acquistato, anche gli estremi della relativa fattura, il codice fiscale di chi effettua il pagamento e il codice fiscale o la partita IVA del beneficiario.

Un esempio può essere:


Detrazione fiscale per acquisto porta blindata, legge n°134 del 07/08/2012, pagamento fattura n° ____ del __/__/____ effettuato dal Sig/Sig.ra ___ ____codice fiscale_____________
in favore della Ditta Tal dei Tali,  Partita IVA n°0123456789.


In banca forniscono dei modelli predisposti per questo tipo di bonifico, utilizzateli,
anche perché in caso di errore o mancanza di uno degli elementi della causale del bonifico per non perdere la detrazione dovrete effettuare un nuovo bonifico, attenzione quindi !!!!
In caso i beneficiari siano più persone nella causale del bonifico dovrete indicare il codice fiscale di tutti.
Per Maggiori e più esaustive informazioni Scarica la guida completa dell'Agenzia delle Entrate

Questo post è liberamente ripubblicabile inserendo alla fine il seguente testo:

Articolo ripubblicato liberamente dal blog di Mauro Mazzaglia:  Casablindata.blogspot.it