Google+ Followers

lunedì 17 dicembre 2012

Cilindri europei, vantaggi e limiti.

Le serrature a cilindro europeo sono la naturale evoluzione delle serrature doppia mappa.

Indiscutibilmente rispetto alle Doppia Mappa quelle a cilindro europeo hanno notevoli vantaggi:
l'ingombro della chiave è estremamente ridotto, sono di facile sostituzione ed inoltre posso essere masterizzati.
La masterizzazione è la comodità di poter aprire con una unica chiave porte, cassaforte, buca delle lettere, lucchetti ecc. ecc.

Come per tutto anche per i cilindri vale la regola che "tanto spendi, tanto mangi".

I cilindri migliori sono dotati di perni anti-sondaggio, corpo e rotore con protezione anti trapano e barra centrale antistrappo.

Il cilindro può essere certificato secondo la norma Uni En 1303:05 che ne determina:
Prova ciclica, resistenza alla corrosione e alla temperatura, sicurezza chiave , resistenza  alla perforazione e al bumping.

I gradi ottenibili per la prova ciclica sono 6: il più basso ammesso è il grado 4 con funzionamento fino a 25.000 cicli, il secondo fino a 50.000 ed il massimo, il grado 6 oltre 100.000.

La sicurezza chiave è rappresentata dal numero di combinazioni possibili per un determinato tipo di chiave, i livelli sono 6, il grado più basso è pari a 100 combinazioni, il più alto, il grado 6 è a pari a 100.000 combinazioni.

La resistenza alla perforazione determina i minuti che un cilindro oppone alla foratura
Il grado 1 indica che il cilindro non ha alcuna protezione, il grado 2 indica una resistenza dai 3 ai 5 minuti e il grado 3, il massimo, certifica che il cilindro resiste 10 minuti. 

esempio di certificazione ottenuta dai cilindri Mottura C30


Naturalmente di pari passo con l'evoluzione delle serrature si sono anche evolute le tecniche per aprire anche quelle a cilindro europeo.
Le tecniche posso essere di due tipi: non distruttive e distruttive.

Key Bumping: la tecnica non distruttiva per eccellenza.

Serve una chiave appositamente lavorata, una sorta di martelletto, un po' di manualità e il gioco è fatto.
Detto così sembra semplice ed infatti con molti cilindri lo è !!!
Ogni tipo cilindro ha bisogno della sua specifica Bump Key, ma non preoccupatevi on-line le trovate tutte e già appositamente lavorate.

Il metodo: si inserisce la chiave nella serratura, non interamente, la si tiene in tensione rotativa e con un colpo del martelletto (come vedete in figura può essere anche il manico di un giravite) sulla chiave si ottiene l'apertura del cilindro.

Di per se questa tecnica è mediamente semplice da apprendere e sono sufficienti solo poche ore di pratica, ma per chi non volesse cimentarsi in tale simile "gavetta" e portarsi in giro un bel mazzo di chiavi, sempre on-line, sono in vendita le "lock pick Gun"  delle pistole, sia manuali che elettroniche, che svolgono il loro egregio lavoro in pochi secondi e senza rumore.
Lock Pick Gun Manuale
Lock Pick Gun Elettronica
Difendersi da questo tipo di attacco è semplice, basta installare un cilindro europeo anti-bumping e per vostra fortuna in commercio, già partendo da un costo minimo di 30/40 euro, si trovano molti cilindri certificati Anti-Bumping.


Fra le tecniche distruttive possiamo annoverare l'estrazione forzata e la pongata.

Per estrarre il cilindretto è sufficiente avvitare una speciale vite ad alta resistenza nella feritoia di ingresso del cilindro poi, con una Campana, si mette in trazione la vite ed il cilindretto viene strappato via.
L'immagine in basso è molto esplicativa.


metodo di estrazione forzata del cilindro tramite campana

L'apertura tramite pongata permette di spezzare in due il cilindro, serve solamente un Lock-Cracker che è un attrezzo composto da un manico e da una morsa con la forma del cilindro


La morsa viene serrata sulla parte sporgente del cilindro e facendo leva con il manico lo si spezza in due.

Come ci si difende?
Si protegge il cilindro con un Defender antitrapano

Però anche un normale Defender (come quelli su riportati in foto) può essere violato tramite la tecnica della pongata, infatti con un semplice tubo innocenti si esercita una forza tale da riuscire a tranciare le viti che uniscono il defender alla serratura.



Per ovviare a questo i produttori hanno realizzato Defender sagomati in maniera tale che il tubo innocenti non possa fare presa oppure hanno creato Defender con mostrine anti-tubo.
Protezione antitrapano sagomata anti tubo




Anche se migliorano di molto la resistenza del cilindro, dopo 5/10 minuti, anche questi tipi di Defender vengono divelti.

Il mio consiglio per una protezione massima 
oltre all'utilizzo di cilindri anti-bumping e Defender anti-shock è bene utilizzare delle serrature per cilindro europeo con trappola che in caso di manomissione ed estrazione forzata del cilindro vanno in blocco irreversibile e non ne permettono l'apertura.

Questo post è liberamente ripubblicabile inserendo alla fine il seguente testo:

Articolo ripubblicato liberamente dal blog di Mauro Mazzaglia: Casablindata.blogspot.it